Richiesta diretta

Se si conosce l’identità della banca, bisogna inviare la propria richiesta d’informazioni per lettera direttamente alla direzione dell’istituto, allegando una prova della propria identità (per es. copia del passaporto), la propria legittimazione (per es. copia del certificato di eredità) e, se disponibili, copie di eventuali giustificativi bancari, ecc.

La richiesta diretta ha il vantaggio di coprire anche i rapporti d’affari che non sono ancora stati segnalati dalla banca come senza contatti o come averi non rivendicati. Inoltre, la banca può anche fornire informazioni sulle relazioni estinte, a condizione che la chiusura abbia avuto luogo negli ultimi dieci anni (durata prescritta dalla legge per la conservazione degli atti).

Nota bene:
Se la banca dà una risposta negativa, normalmente una ricerca centralizzata non consente di identificare dei valori patrimoniali presso lo stesso istituto. Una ricerca centralizzato ha quindi senso solo nel caso in cui non si può escludere che i valori patrimoniali ricercati possano essere stati depositati presso un’altra banca in Svizzera.